Payoff

Progetto BEST – Bando HORIZON 2020


Bando Horizon 2020 – PON I&C 2014-20 – Payoff è assegnatario di contributi alla Ricerca e Sviluppo per la realizzazione di una Soluzione di monitoraggio a distanza del benessere di una persona che viene determinato mediante l’analisi dei parametri di vitalità e dell’attività fisica svolta. (di seguito Soluzione). Il progetto assegnatario del co-finanziamento è denominato BEST.

Per il monitoraggio del benessere e salute di una persona si utilizza un braccialetto elettronico dotato di sensori.
Il Braccialetto rileva il battito cardiaco, la temperatura corporea, i passi, le micro-vibrazioni del corpo … ed invia tali dati via wireless (Bluetooth L.E.) ad un apparato denominato Gateway che a sua volta li invia via Internet ad un server centrale dove “gira” un sofisticato software “cloud” in grado di monitorare centinaia di migliaia di Braccialetti.
Per il braccialetto il Progetto prende a riferimento i modelli del mercato utilizzabili per analizzare l’attività “fitness”, in particolare il modello Myband di Xiaomi che è stato (già) preventivamente analizzato in sede di studio di fattibilità del Progetto: pesa 14 grammi, costa 29,00 euro nella versione con cardiofrequenzimetro, ha una autonomia di 20-30 giorni.
Nel proseguo del Progetto i Partner hanno progettato e prodotto un prototipo di Braccialetto “custom” con caratteristiche più avanzate dei Braccialetti “per il fitness” disponibili sul mercato, dotato di funzioni complete e analoghe al Braccialetto XIAOMI ma con maggiore precisione nella rilevazione dei parametri e soprattutto con alta sicurezza informatica (antihacking): tale prototipo potrebbe essere avviato alla produzione industriale.
Il progetto BEST ricerca quale risultato finale l’implementazione di un “prototipo” della Soluzione per dimostrazione pratica delle funzionalità sopradescritte a possibili clienti pilota e/o per ricercare un Partner Industriale per la produzione di massa delle componenti prodotti della Soluzione. La Soluzione ricercata ha caratteristiche per essere competitiva da subito anche sul mercato internazionale; il servizio “cloud” ricercato può operare con più di 40 lingue diverse.
Il software “cloud” , sviluppato da Payoff, è la componente più strategica del Progetto BEST ovvero quella che determina maggiormente la competitività della Soluzione. Per definire le componenti del Progetto i Partner hanno effettuato uno studio di fattibilità e uno scoping del mercato con visita alle maggiori fiere internazionali (Monaco di Baviera , Las Vegas ) mentre per la competitività sono state fatte delle presentazioni ad esperti italiani del settore e fatto delle presentazioni in Germania e Belgio a grandi strutture di cura.
La Soluzione è utile per ogni privato cittadino (monitoraggio del benessere), ma in particolare si rivolge alle categorie deboli quali anziani, psicolabili, malati cronici, malati assistiti tramite Assistenza Domiciliare Integrata o assistiti presso cliniche e strutture specializzate sia pubbliche che private.
La Soluzione implementata dal Progetto BEST , dato la tecnologia adottata, avrà una competitività duratura: ad esempio ci si riferisce all’adozione del protocollo Bluetooth “Mesh”, del paradigma FOG computing (Gateway intelligente + Cloud ), all’uso di Comandi Vocali, Algoritmi di Analisi dei dati (CNR IPCF) e le funzioni disponibili per assicurare un livello di “sicurezza informatica” molto elevato.

Una Soluzione quale quella ricercata da BEST non è oggi disponibile sul mercato.
Costi previsti dal progetto = € 370.825,00
Finanziamento agevolato = € 74.165,00;
Contributo diretto alla spesa = € 196.109,38
Data di rilascio Soluzione BEST Release 1 : 28/2/2018 ; Release 2 (finale): 30-04-2019 .

Con i dati rilevati dal Braccialetto elettronico si può determinare: la vitalità del soggetto monitorato, lo stato di veglia o sonno, il battito cardiaco, la temperatura corporea, la qualità del sonno, la quantità e tipologia della attività fisica svolta, le calorie consumate. Con tali dati si determina il benessere di una persona oppure uno stato di sofferenza o uno “stato” che richiede un pronto intervento di assistenza.
Il Braccialetto è in grado, in autonomia, di generare allarmi che sono inviati dal Gateway al “servizio cloud”. Il Braccialetto ha un pulsante SOS che se premuto dalla persona che lo porta genera un allarme ovvero una richiesta di soccorso. Il Braccialetto rileva cadute e/o lo stato “uomo a terra” ed invia in autonomia l’allarme. Il “servizio cloud”, ricevuto l’allarme, provvede a valutarlo con una sofisticata Logica di Reazione. Coinvolge tramite notifiche multi-canale le strutture, le persone e i familiari che possono fornire il soccorso.
Il Gateway è un computer di tipologia “embedded”. Il progetto ipotizza di realizzare il prototipo utilizzando una scheda “Rasberry” e un Case Self Standing (da appoggiare su un mobile), con la possibilità di funzionare a batteria. Nel Case è incorporata una telecamera per la video-sorveglianza con funzione audio oltre ad un diodo IR per la funzione “telecomando universale” (di tutti gli apparati telecomandabili sia casalinghi che industriali). Il Case non ha tastiera, ma esegue comandi vocali; comunica con i Braccialetti (anche più di uno) mediante protocollo Bluetooth LE “mesh” e invia dati al “servizio cloud” tramite Internet utilizzando la rete WIFI 802.11 o la rete GSM.
Il software “cloud” realizza anche le funzioni di Centrale Operativa, per la sorveglianza remota e centralizzata di un gran numero di persone, che vivono (e sono monitorate) a casa propria e/o presso strutture tipo “case per anziani” e/o strutture di cura pubbliche o private.
La Soluzione produce un’evoluta reportistica per la rendicontazione dei servizi e dell’assistenza ricevuta dal singolo soggetto, sia nella eventuale struttura assistenziale che a casa propria: in Italia questa reportistica è stata dichiarata da esperti del Settore interessante ed efficace sul piano del monitoraggio dei costi perché permette di “certificare” la reali prestazioni erogate (ad esempio dal servizio ADI – Assistenza Domiciliare Integrata).
Tutte le componenti del Progetto e quindi del prototipo (alias Risultato Finale Atteso) sono definibili Plug & Play e di uso molto facile , alla portata di tutti (vedi comandi vocali e caratteristica Plug & Play delle componenti elettroniche).

Payoff S.r.l. - P.IVA 04001750282